Newsletter Hub For Kimbondo n.7- 2017 BUON NATALE


BUON NATALE AI VOLONTARI E SOSTENITORI DELLA PEDIATRIA
 

Carissimi fratelli e sorelle di tutto il Mondo, 
 
mi chiamo Dieumerci, ho dieci anni e assieme i miei fratelli e sorelle della Pediatria di Kimbondo festeggerò presto Natale. E’ una festa molto importante per tutti perché celebriamo la venuta di Gesù tra noi. Come tutti i miei fratelli e sorelle, dopo essere stato abbandonato, sono stato accolto dalla Pediatria. Un po’ come te, Gesù, quando sei venuto nel mondo. Non c’era posto nell’albergo, allora sei nato nella stalla, in un posto molto semplice. Noi allo stesso modo abbiamo una grande casa per tutti, ma molto semplice. 
Gesù, tu sai come la Pediatria viene generosamente supportata da tutti i benefattori che offrono dei doni per noi e da tutti i volontari che vengono da tutti i paesi per aiutarci, come se avessero visto la stella nel cielo che li ha guidati verso di noi, così come i pastori ed i re magi seguirono la Stella Cometa per venire a visitarTi. 
Nella nostra grande famiglia c’è tanto lavoro e noi più grandi abbiamo tutti un incarico da svolgere, per aiutarci. Alle volte non ho tanta voglia di lavorare ma Padre Hugo ci dice sempre: “Chi non lavora non mangia”, ma io adoro mangiare! Gesù, dammi il coraggio di fare bene il mio lavoro, perché so che è molto importante fare un servizio per gli altri. Quando sarò grande cercherò di aiutare gli altri anche fuori della Pediatria, un po’ come coloro che ci aiutano ora, come una catena di solidarietà. 
Quando mi guardo attorno, ci sono molte persone che non hanno un lavoro, soprattutto giovani. Per loro è molto difficile guadagnare qualcosa per acquistare ciò di cui hanno bisogno, soprattutto da mangiare. Fa che ci sia lavoro per tutti nel mondo e che tutti abbiano voglia di lavorare per potersi guadagnare da vivere con dignità. 
So che tante persone, insieme a Padre Hugo ci donano tanto amore occupandosi di tutta la nostra grande famiglia. Sostenere un orfanotrofio è una missione pesante soprattutto in un paese così povero. Gesù, dona a tutti ed in particolare a padre Hugo, la forza e la salute per continuare ad occuparsi di noi. 
Alle volte sento i discorsi degli adulti, vogliono avere più di ciò che già hanno. E’ anche per questo che è così difficile vivere in pace. In fin dei conti, quando moriamo non portiamo niente con noi, allora a che serve avere tante cose? Tu ci hai chiesto d’amare il prossimo come noi stessi e di essere come bambini, ma penso che ci siano tante persone adulte che hanno dimenticato questo. Aiutami a conservare il mio cuore da bambino per donare tanto amore. 
Quando guardo e ascolto ciò che succede nel mondo, penso a tutti i bambini tristi, che hanno fame, che hanno paura. Sono fortunato ad essere in questa grande famiglia, anche se alle volte è difficile trovare da mangiare per tutti. Fa brillare le tue stelle su tutti i bambini perché conoscano il vero senso di questa festa ed un giorno sappiano aiutare gli altri. 
Donaci la luce che rischiara il mondo intero per donare a ciascuno la speranza per un mondo di pace e giustizia.
Gesù, grazie di venire tra noi e benedici tutte le persone che ci aiutano e ci permettono di vivere insieme un sereno Natale. 
 
BUONE FESTE A TUTTI!
I bambini di Kimbondo (pensieri raccolti, tradotti e sistemati da cooperante a Kimbondo)


FOTOVOLTAICO A KIMBONDO
2 DICEMBRE 2017 INAUGURAZIONE UFFICIALE
 
A Kimbondo sono finiti i collaudi dell’impianto fotovoltaico. L’impianto garantisce energia elettrica stabile a tutti i padiglioni sanitari e alle case di accoglienza consentendo un grande risparmio sul costo del carburante e sulle manutenzioni.
Questo importante risultato è stato possibile grazie a Fondazione InSè, Terna Spa, PLC, FIAMM e Sunspyre.
Ringraziamo inoltre tutti coloro che hanno creduto e lavorato per questo importante progetto in particolare, Claudio Ducoli, Francesco Del Pizzo, Giancarlo Attili oltre a Giuseppe Gurioli e Andrea Peressutti.
 
 

 
 
L’inaugurazione è stato un importante momento di festa in cui si è svolto 
il derby 
ROMA – LAZIO
 

IL POLO AGRICOLO “INTENSIVO” DI MATCHUKOI terreni di Matchuko, oltre a fornire alla Pediatria verdura fresca e, prossimamente, pollame, pesci e molto altro, vede coinvolti i Ragazzi di Casa Patrick (Emanuel, Platinie, Moise e Junior), che pur con le loro difficoltá lavorano di buona lena. Ringraziamo Manuel Castelletti per il grande lavoro che sta svolgendo

 

PROSEGUONO I LAVORI ALNUOVO REPARTO DI CHIRURGIA

Il lavoro di realizzazione della nuova chirurgia è proseguito negli ultimi mesi con il completamento degli impianti.

 
IL POLO AGRICOLO “ESTENSIVO” DI KINTA
Nel 2017 sono proseguiti i lavori per migliorare la produttività del polo agricolo di Kinta.
In questo momento vista la carenza di fondi a disposizione si sta puntando sulla monocoltura (Manioca). Prevediamo di superare l’obiettivo dei 60 ettari
piantati fissato per dicembre. Anche in questo caso dobbiamo ringraziare l’impegno di Maurizio Solfrini.